Il governo non può rifiutarsi di registrare marchi potenzialmente offensivi, altrimenti viola il primo emendamento della Costituzione, quello sulla libertà di espressione.
Lo ha stabilito la Corte suprema, dando ragione alla dance-rock band asiatico-americana Slants, il cui nome era… https://tioggi.ch/notizie/usa-corte-suprema-non-si-possono-vietare-marchi-offensivi/

Advertisements